Claudia Formiconi Blog 26 Settembre 2016 La mia lingua italiana

Home Blog Opere Versi Articoli Recensioni Galleria Letture Eventi News

26 Settembre 2016
La mia lingua italiana


Amo la mia meravigliosa Lingua Italiana, in tutte le sue accezioni. E così tra, musicalità, preziosismi, metafore e sinestesie, m'inebrio tutti i giorni, e la festeggio
"Rosa fresca aulentissima ch’apari inver’ la state" (Cielo D'Alcamo) "L'amor che move il sole e l'altre stelle" (Dante) "Chiare, fresche et dolci acque" (Petrarca) "L'idioma gentil sonante e puro" (Alfieri) "quello spirto guerrier ch’entro mi rugge" (Foscolo) "Quel ramo del lago di Como" (Manzoni) "E il naufragar m'è dolce in questo mare" (Leopardi) "voci di tenebra azzurra" (Pascoli) "M'illumino d'immenso" (Ungaretti) "E come potevamo noi cantare" (Quasimodo) "le trombe d’oro della solarità" (Montale) "Non vogliamo essere subito già così senza sogni" (Pasolini)


CONDIVIDI
facebook twitter G+ Stampa
© Claudia Formiconi
web by Filippo Brunelli claudia formiconi articoli articolo https://claudiaformiconi.it/leggiblog.aspx?id=11
Claudia Formiconi è nata a Roma. Ha collaborato con il Nuovo Giornale dei Poeti, Silarus, Alla Bottega, e altre riviste letterarie. Ha lavorato in Rai. Scrive su culturadesso.it, l'ideale.info, come critico artistico-letterario e dove cura le rubriche Introspezioni che tratta di poesia, e CineCult. Contrasti, Bastogi Editrice Italiana, 2013 (collana Il Liocorno), è la sua prima raccolta di versi, edita nel 2013 e Scrivo versi nudi, Edizioni BastogiLibri, Roma, 2016