Claudia Formiconi Blog 2 Marzo 2016 Il mio caro ricordo a Ida Magli

Home Blog Opere Versi Articoli Recensioni Galleria Letture Eventi News

2 Marzo 2016
Il mio caro ricordo a Ida Magli


Un mio personale ricordo va a Ida Magli, la mia professoressa di Antropologia Culturale, alla Sapienza di Roma. Pur non condividendo alcune sue posizioni, nel corso degli anni, la ricordo con affetto, per la sua grande umanità. Una cattedratica sui generis, anzi, mentre spiegava, era solita camminare su e giù davanti la scrivania dell'Aula Magna. Raffinata pianista, diplomata a Santa Cecilia, intellettuale a tutto tondo. Mi tornano alla mente i giorni della mia giovinezza (ero appena una matricola), e col capo chino sui suoi testi come La cultura della natura, dove ancora una volta ribadisce quanto la cultura in realtà fa parte della natura umana, e non come l'arcaica visione occidentale di un tempo che concepiva l'opposizione tra natura e cultura, Alla scoperta di noi selvaggi, Matriarcato e potere delle donne, Gli uomini della penitenza, fenomeni come i tabù, l'impurità, l'evitazione delle donne, mi stavo aprendo alla vita. Ecco. Grazie, professoressa e grande donna.


CONDIVIDI
facebook twitter G+ Stampa
© Claudia Formiconi
web by Filippo Brunelli claudia formiconi articoli articolo https://claudiaformiconi.it/leggiblog.aspx?id=18
Claudia Formiconi è nata a Roma. Ha collaborato con il Nuovo Giornale dei Poeti, Silarus, Alla Bottega, e altre riviste letterarie. Ha lavorato in Rai. Scrive su culturadesso.it, l'ideale.info, come critico artistico-letterario e dove cura le rubriche Introspezioni che tratta di poesia, e CineCult. Contrasti, Bastogi Editrice Italiana, 2013 (collana Il Liocorno), è la sua prima raccolta di versi, edita nel 2013 e Scrivo versi nudi, Edizioni BastogiLibri, Roma, 2016