Claudia Formiconi Blog 9 Maggio 2018 9 maggio 1978: Il professore e il poeta

Home Blog Opere Versi Articoli Recensioni Galleria Letture Eventi News

9 Maggio 2018
9 maggio 1978: Il professore e il poeta


Ero troppo giovane per capire quali potevano essere le ripercussioni politiche, ed ero lontana dal poter comprendere i meccanismi contorti dei giochi di potere e le strategie controverse per favorire, forse, la cosiddetta ragion di stato (capita col senno del poi), ma in grado di comprendere il dramma che si stava consumando a livello umano, quello sì; come una bomba pronta ed esplodere. Ricordo vividamente, però, ogni passo fatto assieme a mio fratello nel cuore di Roma (ci stavamo recando a scuola e, come consuetudine, papà ci dava uno strappo tutte le mattine) passando da Piazza Lovatelli, sede dell’ufficio di nostro padre, incrociando poi Via Michelangelo Caetani. Quello che è accaduto poco dopo è consegnato alla storia. E solo più tardi si viene a sapere della "strana" morte di un giovane giornalista e poeta di Cinisi. 
E a pensarci ora mi vengono i brividi.

 

Appartiene al tuo sorriso
l'ansia dell'uomo che muore,
al suo sguardo confuso
chiede un po' d'attenzione,
alle sue labbra di rosso corallo
un ingenuo abbandono,
vuol sentire sul petto
il suo respiro affannoso:
è un uomo che muore. (Peppino Impastato) 

 


CONDIVIDI
facebook twitter G+ Stampa
© Claudia Formiconi
web by Filippo Brunelli claudia formiconi articoli articolo https://claudiaformiconi.it/leggiblog.aspx?id=54
Claudia Formiconi è nata a Roma. Ha collaborato con il Nuovo Giornale dei Poeti, Silarus, Alla Bottega, e altre riviste letterarie. Ha lavorato in Rai. Scrive su culturadesso.it, l'ideale.info, come critico artistico-letterario e dove cura le rubriche Introspezioni che tratta di poesia, e CineCult. Contrasti, Bastogi Editrice Italiana, 2013 (collana Il Liocorno), è la sua prima raccolta di versi, edita nel 2013 e Scrivo versi nudi, Edizioni BastogiLibri, Roma, 2016