Claudia Formiconi Blog 14 Aprile 2019 Addio a Bibi Andersson: Sara, la guida nei luoghi dei ricordi della giovinezza, e la musa speciale di Bergman

Home Blog Opere Versi Articoli Recensioni Galleria Letture Eventi News

14 Aprile 2019
Addio a Bibi Andersson: Sara, la guida nei luoghi dei ricordi della giovinezza, e la musa speciale di Bergman


L'attrice svedese Berit Elisabeth Andersson, ha cominciato a calcare il palcoscenico a soli 16 anni, nel 1961, anno in cui viene scoperta dal grande regista Ingmar Bergman. Così, tra  teatro e cinema, Bibi dieviene una tra le protagoniste del cinema del maestro svedese, imponendosi, altresì, nella scena internazionale. 

Magistrali le sue interpretazioni ne Il settimo sigillo, Il posto delle fragole, Persona, che la consacreranno quale musa speciale di Bergman.

Artista eclettica, raffinata e naturalmente  spontanea, dal dolce sorriso nordico, Bibi Andersson, mi piace ricordarla, quest'oggi, come un raggio di sole  a mezzanotte, con il suo iconico volto incorniciato  dai biondi capelli.           

    


Addio-a-Bibi-Andersson-Sara,-la-guida-nei-luoghi-dei-ricordi-della-giovinezza,-e-la-musa-speciale-di-Bergman--
CONDIVIDI
facebook twitter G+ Stampa
© Claudia Formiconi
web by Filippo Brunelli claudia formiconi articoli articolo https://claudiaformiconi.it/leggiblog.aspx?id=90
Claudia Formiconi è nata a Roma. Ha collaborato con il Nuovo Giornale dei Poeti, Silarus, Alla Bottega, e altre riviste letterarie. Ha lavorato in Rai. Scrive su culturadesso.it, l'ideale.info, come critico artistico-letterario e dove cura le rubriche Introspezioni che tratta di poesia, e CineCult. Contrasti, Bastogi Editrice Italiana, 2013 (collana Il Liocorno), è la sua prima raccolta di versi, edita nel 2013 e Scrivo versi nudi, Edizioni BastogiLibri, Roma, 2016