Claudia Formiconi Blog 2 Novembre 2020 Addio, Gigi Proietti

Home Blog Opere Versi Articoli Recensioni Galleria Letture Eventi News

2 Novembre 2020
Addio, Gigi Proietti


Gigi Proietti e adesso che facciamo, senza te? Io e Roma siamo piu spoglie, da oggi. E l'Italia intera.

Addio maestro, grande mattatore, affabulatore raffinato. Funambolo della parola.

Hai scelto proprio il giorno del tuo genetliaco,  come da grande teatro. Un vero e proprio colpo di scena finale.

È calato il sipario, ora, su questo scenario, odierno, gia così fatalmente surreale.

Da Shakespeare e il Globe Theatre, il teatro elisabettiano a Roma voluto proprio da Gigi Proietti.

A Ibsen, Beckett, a Dickens e il Circolo Pickwick per la RAI, quella della grande cultura.

A me gli occhi please e il suo lontano debutto al mitico  Teatro Tenda di Roma. E il Teatro Brancaccio, sua seconda casa.

Grazie, Maestro, per averci messo, veramente (e qui sino in fondo) tutto il tuo cuore.


Addio,-Gigi-Proietti
CONDIVIDI
facebook twitter G+ Stampa
© Claudia Formiconi
web by Filippo Brunelli claudia formiconi articoli articolo https://claudiaformiconi.it/leggiblog.aspx?id=130
Claudia Formiconi è nata a Roma. Ha collaborato con il Nuovo Giornale dei Poeti, Silarus, Alla Bottega, e altre riviste letterarie. Ha lavorato in Rai. Scrive su culturadesso.it, l'ideale.info, come critico artistico-letterario e dove cura le rubriche Introspezioni che tratta di poesia, e CineCult. Contrasti, Bastogi Editrice Italiana, 2013 (collana Il Liocorno), è la sua prima raccolta di versi, edita nel 2013 e Scrivo versi nudi, Edizioni BastogiLibri, Roma, 2016